Snc in finale nella bolgia del PalaGalli

giu 2nd, 2010 | By | Category: Sport News
  • Share/Bookmark

3973CIVITAVECCHIA – Vola in finale per la promozione in A1 la Snc. Al PalaGalli i rossocelesti fanno loro la sfida di ritorno con il Padova con un netto 13-8 (3-2, 3-2, 4-4 e 3-0 i parziali) e dopo il successo a tavolino nella gara di andata conquistano la sfida con l’Ortigia Siracusa per decidere chi approderà nella massima serie. Il divario finale non tragga tuttavia in inganno: quella di oggi pomeriggio è stata una sfida soffertissima per il sette di Marco Pagliarini in cui nervosismo, colpi proibiti e contestazioni l’hanno fatta da padroni ed in cui il momento clou è stato sicuramente la sceneggiata con cui il tecnico patavino Jurcetic, vista forse compromessa la sfida, a metà terzo tempo ha deciso di improvvisarsi attore. E gli strascichi giudiziari su questa partita probabilmente si sentiranno.

La cronaca. Di fronte a quasi 1000 spettatori sempre più rumorosi la Snc sovverte le sue abitudini e parte forte: due minuti e prima Buffardi poi Foschi portano i rossocelesti sul 2-0. Immediata però la reazione ospite, con Sentic e Alberto Trevisan che ristabiliscono le distanze. E’ Andrea Muneroni, a 42 secondi dalla prima sirena, a trovare però il guizzo giusto che consente all’Enel di chiudere la prima frazione avanti per 3-2. Il secondo tempo si apre ancora all’insegna dell’equilibrio: Foschi su rigore porta a quattro le reti rossocelesti, Marco Bacelle sigla il 4-3, Coleine riporta a più due i compagni e Diego Bacelle risponde a stretto giro con la rete del 5-4. Mancano 25 secondi quando la prima chiave gira sul match: Rinaldi insacca in superiorità il 6-4 ma a 4 secondi dalla sirena il Padova ottiene un rigore che Petronio, dopo una lunga attesa e i primi screzi in acqua, tira prepotentemente sul palo. Due gol di vantaggio per la Snc quindi all’intervallo lungo, ma al cambio di panchina scoppia il primo parapiglia. Il numero 12 patavino Andrea Trevisan schizza Marco Pagliarini e battibecca con pubblico e Stewart; gli arbitri lo vedono e lo mandano anzitempo negli spogliatoi. L’episodio scalda gli ultras rossocelesti, posizionati a ridosso della panchina dove ora prende posizione il Padova. Consueta scena a quel punto di tifosi non certo amorevoli all’indirizzo di giocatori e tecnico ospiti seduti in panchina, con Jurcetic che inizia a contestare la presenza del rumoroso “trombone” di Giacomini. Nel mentre in acqua l’Enel vola con Rinaldi, che sigla il 7-4, e Foschi, che realizza l’ottava rete. E’ a quel punto che Jurcetic, con la sua squadra letteralmente in bambola nella bolgia del PalaGalli, battibecca più insistentemente coi tifosi e cerca il contatto avvicinandosi alla balaustra, fino a che (alla scena abbiamo assistito direttamente senza alcun dubbio su quanto visto), crolla per terra trascinando con sé il suo vice senza che nessuno lo abbia toccato. Una simulazione imbarazzante per quanto sfacciata. Tanto basta però ai giocatori patavini per accorrere in suo aiuto e a quel punto è il caos totale: giocatori, arbitri, stewart, dirigenti e forze dell’ordine sono tutti a bordo vasca cercando di mettere ordine tra pacieri e attaccabrighe, mentre Jurcetic, o in una recitazione senza fine o in un attacco di autosuggestione, viene caricato su una barella e con tanto di ossigeno portato via. L’interruzione dura quasi un quarto d’ora e solo quando la panchina del Padova viene spostata sul lato opposto della vasca la partita riprende. E per la Snc, che ha il match in pugno, si materializzano i fantasmi: Sentic e Diego Bacelle due volte riportano i veneti sul 7-8 riaprendo incredibilmente i giochi. Ci pensa Gianluca Muneroni e scuotere i sui con la rete del 9-7 ma il Padova non molla e si rifà sotto: 9-8. A questo punto sale in cattedra Del Lungo, prodigioso in almeno tre interventi, che blinda la porta e consente a Coleine di mettere a segno il gol del 10-8 con cui si va all’ultimo intervallo. Il Padova, che ha già perso per triplice espulsione anche Sentic e Diego Bacelle, tenta una reazione rabbiosa ma sbatte ancora su un incontenibile Del Lungo e capisce che non c’è più nulla da fare. Gianluca Muneroni, Buffardi e ancora Gianluca Muneroni portano a tredici le marcature rossocelesti fino al tripudio della sirena finale. Finale play-off con l’Ortigia quindi, che ha battuto il Torino, anche se occorrerà attendere il referto degli arbitri sul fattaccio accaduto a Jurcetic. Assai improbabile la sconfitta a tavolino, più possibile, invece, la squalifica del campo, che renderebbe a quel punto davvero proibitiva la sfida coi siciliani, per quanto coach Pagliarini la pensi diversamente.

<Ho parlato con il Commissario della Fin a fine gara – il suo commento a caldo – mi ha rassicurato che ha visto con precisione come sono andate le cose e dunque non mi aspetto nessuna squalifica del campo. I ragazzi sono stati bravissimi ottenendo un successo meritato. Certo, la nostra vittoria a tavolino nel match di andata e quanto accaduto oggi in vasca hanno fatto sicuramente saltare quelli che erano gli equilibri iniziali, ma è solo il Padova che deve recitare il mea culpa. Hanno cercato contrasti e provocazioni fin dall’inizio e l’episodio di Jurcetic è stato emblematico, non cercavano altro che l’interruzione del match e la vittoria a tavolino. Abbiamo assistito a scene davvero ridicole. Con l’Ortigia partiamo sfavoriti ma di sicuro ce la giocheremo>.
Il tabellino
Snc Enel Civitavecchia: Del Lungo, Chiricozzi, Coleine (2), Minà, Rinaldi (2), Lisi, Muneroni G. (3), Zinno, Bertini, Foschi (3), Buffardi (2), Muneroni A. (1), Baffetti. Allenatore: Marc Pagliarini.

Plebiscito Padova: Caprani, Conte, Petronio, Bacelle D. (3), Vacelle M. (1), Barbato, Filippetto, Trevisan A. (1), Zanovello, Moldai, Sentic (3), Trevisan A. Tomasella. Allenatore: Mate Jurcetic.

Superiorità numeriche: Snc Civitavecchia 6/11 (+1 rig), Padova 1/9 (+ 2 rig).

Note: espulsi Andrea Trevisan per comportamento scorretto, Chiricozzi, Diego Bacelle e Sentic per triplice fallo. Spettatori: 1000 circa.Marco Galice

  • Share/Bookmark

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


ALTRI ARTICOLI DELLA CATEGORIA:

Blog Archives

CONI LAZIO: RICCARDO VIOLA CONFERMATO PRESIDENTE CON 50 VOTI

mar 16th, 2021 | By
coni-lazio-2021giunta-riccardo-viola

ASSEMBLEA ELETTIVA 13 Marzo 2021 Si è svolta oggi, al Salone d’Onore del CONI, l’Assemblea elettiva per il rinnovo delle cariche del Comitato Regionale Lazio per il quadriennio 2021-24. Sui 56 aventi diritto di voto, erano presenti all’Assemblea in 54, dei quali 20 per delega. Viola, candidato unico alla carica di Presidente, è stato eletto
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


PALLAVOLO. Burlandi confermato presidente CR FIPAV Lazio, new entry Marina Pergolesi, presidente Asp Civitavecchia

feb 22nd, 2021 | By
pergolesi-marina-sorridente

Civitavecchia 22 febbraio 2021 Marina Pergolesi: “Con la proclamazione del nuovo Consiglio Regionale FIPAV Lazio è iniziato un profondo cambiamento anche e soprattutto per affrontare il periodo pandemico che ci vede ancora coinvolti. Far parte di questo comitato mi rende ancora più consapevole delle responsabilità che un buon presidente deve avere verso la comunità che rappresenta e
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


GINNASTICA: l’As Gin Civitavecchia è vice campione d’Italia.

nov 24th, 2020 | By
as-gin-passerella-a1-napoli-finale

Nella Final Six di Napoli le ragazze civitavecchiesi chiudono con uno splendido secondo posto finale Civitavecchia 22 Novembre 2020 L’As Gin con la squadra femminile della società del presidente Pierluigi Miranda è vice campione d’Italia. Al PalaVesuvio di Napoli si è disputata la Final Six 2020 del campionato di serie A1, vinta dall’imbattibile Brixia Brescia,
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


CALCIO Aia di Civitavecchia: nuovo corso arbitri.

ott 19th, 2020 | By
aia-locandinacorsoarbitri-953x1024

Riparte l’attività della sezione Aia di Civitavecchia Nuovo corso arbitri, iscrizioni aperte fino al 30 novembre Riparte l’attività della sezione Aia di Civitavecchia, che ha organizzato il nuovo corso arbitri. Il corso è completamente gratuito ed è riservato ai ragazzi e alle ragazze che abbiano compiuto, alla data dell’esame, il 15esimo anno di età e
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


PALLAVOLO B2 Civitalad. Coach Pietro Grechi: un campionato di medio-alta classifica

ago 26th, 2020 | By
grechi-pietro-pallavolo-asp

Pallavolo, Grechi: “Solo tre squadre davanti alla Civitalad” trcgiornale.it 26 Agosto 2020, Pallavolo, Grechi Gli esami non finiscono mai. In attesa della preparazione atletica, che partirà lunedì prossimo con il primo allenamento, la Civitalad inizia a studiare i propri avversari nella prossima stagione. Nei giorni scorsi, attraverso alcuni video su YouTube, la Fipav ha diramato i
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Tutti gli articoli della categoria