“Il bullismo è il sintomo di un disagio culturale”

gen 15th, 2008 | By | Category: Vivere lo Sport
  • Share/Bookmark

1238CIVITAVECCHIA – Lo scorso mese di dicembre, a cavallo delle feste natalizie, ho letto l’intervento del fiduciario del CONI di Civitavecchia, apparso sulla stampa cittadina, dal titolo: “Diffondiamo la cultura dello sport”; ho preso atto con soddisfazione del contributo del CONI e del mondo sportivo al dibattito cittadino, in corso, sulle problematiche del mondo giovanile e sulla valenza culturale dello sport.

Pertanto, nel condividere integralmente i contenuti dell’articolo suddetto, mi associo al CONI per esprimere, attraverso un comunicato congiunto, alcune considerazioni sul fenomeno del disagio e della devianza giovanile, confortati in questo, anche, dal contributo offerto dal professor Umberto Galimberti nel Suo ultimo libro: “L’ospite inquietante” Il nichilismo e i giovani, regalatoci a Natale da un comune amico e che, in certa misura, conferma l’intuizione del fiduciario del CONI nell’individuare l’origine del disagio giovanile nella sua dimensione culturale, non già in quella psicologica. Dice, infatti, Galimberti nella introduzione al Suo libro: “Va da sé che quando il disagio non è del singolo individuo, ma l’individuo è solo la vittima di una diffusa mancanza di prospettive e di progetti, se non addirittura di sensi e di legami affettivi, come accade nella nostra cultura, è ovvio che risultano inefficaci le cure farmacologiche cui oggi si ricorre fin dalla prima infanzia e quelle psicoterapiche che curano le sofferenze che originano nel singolo individuo”.

E questo perché se l’uomo, come dice Goethe, è un essere volto alla costruzione di senso (Sinnegebung), nel deserto dell’insensatezza che l’atmosfera nichilista del nostro tempo diffonde il disagio non è più psicologico, ma culturale. E allora è sulla cultura collettiva e non sulla sofferenza individuale che bisogna agire, perché questa sofferenza non è la causa, ma la conseguenza di un’implosione culturale di cui i giovani, parcheggiati nelle scuole, nelle università, nei master, nel precariato, sono vittime”.

Non v’è dubbio alcuno che lo sport con i suoi valori può suscitare interesse ed entusiasmo nei giovani, dando senso all’insensatezza dei modelli culturali prevalenti nella nostra cultura massificata; aiutarli a conoscere se stessi e gli avversari; a comprendere le proprie opportunità ed inadeguatezze e a confrontarle con le opportunità e le inadeguatezze altrui; a poter programmare traguardi ed obiettivi in relazione alle proprie capacità e secondo le proprie possibilità; siamo, infatti, convinti che lo sport non rivesta solo una funzione ludica o sia utile solo al fine di raggiungere risultati di tipo agonistico, ma che esso sia fondamentale, proprio per la sua valenza culturale, per la formazione dei giovani, per far acquisire loro anche la consapevolezza di far parte di un gruppo e, quindi, di una società che accetta, nel rispetto di tutti, le differenze e le diversità altrui.

A tal proposito ci piace sottolineare quanto riportato sempre nell’introduzione e nell’ultima di copertina del libro succitato, che, pur senza far riferimento specifico allo sport, indica “la via d’uscita per mettere alla porta l’ospite inquietante”, il nichilismo, appunto, causa principale del disagio giovanile: “Se sapremo insegnare ai giovani l’arte del vivere, che, come dicevano i Greci, consiste nel riconoscere le proprie capacità e nell’esplicitarle e vedere fiorire secondo misura”.

In questa chiave lo sport può rappresentare un validissimo strumento educativo per contribuire alla formazione culturale dell’individuo e del cittadino. Pertanto, ci appelliamo alle famiglie, agli insegnanti, a tutte le istituzioni pubbliche e private, a tutte le agenzie formative, affinché sostengano con forza le potenzialità dello sport nella formazione dei giovani e del loro cammino verso il senso della totalità del proprio essere; incentivino e promuovano con convinzione le attività sportivo-motorie, per i valori supremi che esse trasmettono.

Nel condividere e sostenere, in ogni sede, le iniziative già proposte dal CONI, ci sentiamo, fin d’ora, congiuntamente impegnati ad istituire un tavolo permanente che analizzi il problema a trecentosessanta gradi, coinvolgendo tutte le agenzie educativo-formative operanti sul territorio, e chiunque possa dare un valido e fattivo contributo.
Alessio Romagnuolo – Assessore allo Sport

Pierluigi Risi – Fiduciario Coni

  • Share/Bookmark

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


ALTRI ARTICOLI DELLA CATEGORIA:

Blog Archives

Patenti speciali: BASTA ai Tour per effettuare il rinnovo e la visita.

lug 30th, 2022 | By
patenti-speciali

Civitavecchia Tavolo Tecnico per la Cultura dell’Agibilità attività di organizzazione per la tutela dei cittadini sulla Commissione Medico Locale per Patenti Speciali Come segnalato  numerose persone interessate all’idoneità alla guida o al rinnovo delle cosiddette patenti speciali fanno la spola tra Civitavecchia e Roma per ottenere il rinnovo. Ad esserne interessati sono i cittadini che
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Regione Lazio. ‘Sotto il cielo del Castello di Santa Severa’: oltre 160 eventi tra concerti, teatro, comedy e Sport con il CONI Lazio

giu 28th, 2022 | By
grafiche_social_villaggio_santa_severa_1

Dal 2 luglio l’estate è ‘Sotto il cielo del Castello di Santa Severa’ fino all’11 settembre, musica, teatro, sport, appuntamenti a contatto con la natura e tanto altro Il programma, in continuo aggiornamento, è consultabile sul sito del Castello di Santa Severa: https://www.castellodisantasevera.it/ 10/06/2022 Dal 2 luglio all’11 settembre, tornano le serate estive in riva
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


HOCKEY IN LINE . La società civitavecchiese Cv Skating apripista per una promozione del movimento femminile nello sport

mag 13th, 2022 | By
novelli-veronica-39836df3-e938-48e5-ba65-21a4771a020b

  Civitavecchia 12 Maggio 2022 La Cv Skating hockey in line femminilee pattinaggio ha nel suo fiore all’occhiello la squadra femminile che milita nella massima serie. Gruppo che raccoglie atlete da ogni parte d’Italia in modo da permettere a giocatrici di altre regioni nelle quali non sono presenti squadre femminile di proseguire il percorso agonistico
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Civitavecchia ritrova il suo “Palio Marinaro” di: Santa Fermina e dei tre Porti

apr 28th, 2022 | By
iis-calamatta-vincitore-del-palio-categoria-junior-2022

Grandissimo successo per la storica manifestazione organizzata dall’associazione Mare Nostrum 2000 presieduta da Patron Sandro Calderai, il suo vice Enzo Ricotta e i fantastici soci-allenatori Elio Urbani, Antonino Ponzio, Mario Piscini, Pierluigi Valente, Roberto Mulinello, Claudio Guida, Davide Orlandi, Gennaro Lo Iacono e Patrizia Manunza hanno davvero portato il cuore oltre l’ostacolo. Il “Palio Marinaro” dopo
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Associazione Mare Nostrum 2000 organizza: Palio Marinaro di Santa Fermina Ed^ 2022 e Palio del Mare dei Tre Porti

apr 21st, 2022 | By
palio-marinaro-n-274687788_1822867231247244_1184113976180263858_n

Sabato 23 Aprile 2022 alle ore 09:00 Palio Marinaro di Santa Fermina 2022 organizzato dall’associazione Mare Nostrum 2000.                                                                            
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Tutti gli articoli della categoria