Jobs Act e problematiche per il settore dello sport: intervista all’ Avv. Guido Martinelli

gen 18th, 2016 | By | Category: Sport News
  • Share/Bookmark

da Simona Placiduccio  -  http://www.lavorarenellosport.it/ –  Il testo di legge, come sostiene l’Avv. Martinelli, non favorisce le associazioni che lavorano nel settore sportivo. E’ stata persa l’occasione, da parte del legislatore, di porre fine alla diatriba sull’assoggettamento o meno alla contribuzione previdenziale dei compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche.

Scritto da Simona Placiduccio
18 gennaio 2016

Jobs Act e problematiche per il settore dello sport: intervista all’ Avv. Guido Martinelli

Il testo di legge, come sostiene l’Avv. Martinelli, non favorisce le associazioni che lavorano nel settore sportivo. E’ stata persa l’occasione, da parte del legislatore, di porre fine alla diatriba sull’assoggettamento o meno alla contribuzione previdenziale dei compensi erogati per prestazioni sportive dilettantistiche.

Da una parte, il Legislatore ha collocato sotto il profilo fiscale i compensi per attività sportive dilettantistiche tra i redditi diversi (art. 67, primo comma, lett. m. Tuir), dall’altra ha ricompreso sotto il profilo previdenziale, i compensi corrisposti agli istruttori sportivi tra quelli soggetti a contribuzione “spettacolo” dando vita ad una duplice interpretazione che crea non pochi problemi dal punto di vista applicativo.

Il primo filone interpretativo ritiene che una prestazione lavorativa, in quanto tale, debba necessariamente comportare una tutela previdenziale e assicurativa (e conseguente contribuzione da versare), in virtù di quanto disposto dall’art. 38 della Costituzione. Tale tesi sarebbe suffragata da diverse sentenze di legittimità tra le quali Cass. Sez. Lavoro n. 21245/2014, nonché Cass. Sez. terza n. 31840/2014.

A tal proposito, la suprema Corte di Cassazione (Cass. Sez. Lavoro n. 21245/2014cit) sostiene che nel caso in cui si prenda in considerazione, ad esempio, la figura dell’istruttore di nuoto, l’attività dallo stesso espletata in corsi di nuoto svolgentisi in piscine, rientra comunque in quella svolta dagli addetti agli impianti sportivi di cui al D.Lgs. cps 16 luglio 1947 n. 708 art. 3 co. 1 n. 21, come sostituito dal d.p.r. 22 luglio 1986 n. 10, “indipendentemente dal regime autonomo o subordinato di espletamento della loro prestazione lavorativa con conseguente debenza all’INPS dei contributi SSN, di malattia e gescal”. Pertanto, tali attività lavorative sarebbero indubbiamente assoggettate a contribuzione.

Il secondo orientamento tiene conto del fatto che per la specificità dell’attività svolta nel settore sportivo, il Legislatore abbia previsto la creazione di una nuova area lavorativa non soggetta a contribuzione previdenziale. A sostegno di tale ipotesi si citano la Circolare del Ministero del lavoro 21.02.2014; le sentenze di merito della C.d.A. Milano Sez. lav. n. 1172/2014 e C.d.A. Firenze n. 683/2014.

Le ragioni sottese a tale interpretazione fanno riferimento, in questo caso (C.d.A. Firenze n. 683/2014), ad esigenze concrete volte a realizzare un regime di favore a vantaggio delle associazioni sportive dilettantistiche esentandole dal pagamento dell’imposta (e della contribuzione) in riferimento a quanto queste corrispondano in forme di rimborsi forfettari o di compensi non solo agli atleti ma anche a tutti coloro che collaborino con mansioni tecniche o anche gestionali, al funzionamento della struttura riconosciuta dal CONI. In questo senso occorrerebbe, però, anche la predisposizione di incentivi allo scopo di favorire lo sviluppo di questo tipo di attività alleggerendone i costi di gestione, sul presupposto della oggettiva valenza della funzione salutista.

Simona Placiduccio

Laureata presso l’Università degli Studi di Teramo con una tesi in diritto processuale civile sul “regolamento di giurisdizione”. Dottore di ricerca presso la medesima Università nel corso di “Critica storica, giuridica ed economica dello sport”. Ha accumulato esperienza sia lavorativa che accademica nell’ambito dell sport. Consulente legale di federazioni, società sportive, enti di promozione sportiva ed associazioni.

  • Share/Bookmark
Tags:

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


ALTRI ARTICOLI DELLA CATEGORIA:

Blog Archives

Nuovo PalaGrammatico al quartiere di San Liborio di Civitavecchia: i tempi si allungano

giu 18th, 2021 | By
degrado-nuovo-palagrammatico-2021

Nuovo PalaGrammatico per tutti tranne che per la Flavioni trcgiornale.it  Civitavecchia di Giovanni Pimpinelliil: 17 Giugno 2021, Ci sarà ancora da attendere per poter festeggiare il primo gol della Flavioni al nuovo PalaGrammatico. Era inizio febbraio quando è stato presentato il progetto di rifacimento del campo, originariamente a via Betti e poi crollato ormai tre anni fa,
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Tavolo Tecnico per la Cultura dell’Agibilità Civitavecchia richiede la Commissione locale per rilascio Patenti Speciali

mag 17th, 2021 | By
tta-passeggiata

Il  Tavolo Tecnico per la Cultura dell’Agibilità - attività di organizzazione per la tutela dei cittadini – di Civitavecchia richiede al Vice Presidente della VII Commissione Regionale – Dott. Paolo Ciani – la Commissione locale per rilascio Patenti Speciali Civitavecchia 16 Maggio 2021 La commissione si incontrerà a via Cadorna martedì 24 settembre, Il  Tavolo Tecnico
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Acqua & Sapone Roma Volley Club VOLA IN SERIE A1

mag 4th, 2021 | By
arciprete-roma-volley

ROMA METTE LE ALI E VOLA IN SERIE A1 Roma 2 Maggio 2021 Quello di Roma è un sogno che si avvera. La vittoria per tre set a zero (12-25; 23-25; 12-25) dell’Acqua & Sapone Roma Volley Club sulla formazione di Cutrofiano ha decretato con una giornata di anticipo la promozione in Serie A1. La
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Regione lazio: audizioni sui Diritti delle persone con disabilità

apr 19th, 2021 | By
regione-lazio-barriere-architettoniche

ELENA DE PAOLIS: “Proposta di legge piena di tante condivisibili iniziative e intenti”. Diritti delle persone con disabilità, nuove audizioni sulla proposta di legge regionale n. 169 concernente: ”Promozione delle politiche a favore dei diritti delle persone con disabilità” Roma 13/04/2021 – Sentita la presidente della Consulta regionale per la salute mentale, Daniela Bezzi Si è
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Il Governo Draghi vara i decreti di Spadafora: APPROVATA LA RIFORMA COME CAMBIA LO SPORT.

apr 17th, 2021 | By
associazioni-sportive-dilettantistiche-asd-2-studio-turnaturi

tt-magazine_n2_web In extremis il Governo Draghi vara i decreti di Spadafora Abolizione del vincolo, ma non solo: tutte le novità su Associazioni ed Enti Dilettantistici, Registro Sportivo www.altroconsumo.it inchiesta_cartellini-sport 20 Altroconsumo 322 • febbraio 2018 I giovani dilettanti non sono liberi di cambiare squadra quando vogliono, per anni. E all’ombra del vincolo, nasce il business di chi chiede soldi per il riscatto. SPORT
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Tutti gli articoli della categoria