I.C. Galice Civitavecchia: una buona scuola dietro i successo di Massimiliano Foschi a Geometriko e alla Bocconi

mag 22nd, 2016 | By | Category: Primo piano, Vivere lo Sport
  • Share/Bookmark

www.bignotizie.it - Massimiliano ama stare insieme, la musica, la playstation, lo sport, come tutti gli altri ragazzi. La preside Cirillo e la professoressa Sternini sottolinano l’importanza di una didattica più stimolante e formativa.

Civitavecchia Mercoledì 18 Maggio 2016

Conferenza Stampa

Galice: una buona scuola dietro i successi di Foschi a Geometriko e alla Bocconi 

La preside Cirillo e la professoressa Sternini sottolinano l’importanza di una didattica più stimolante e formativa. Massimilaino: “A Lecce c’è stata l’adrenalina del gioco, a Milano è stata estenuante l’attesa dei risultati”
galice con stampa 2

CIVITAVECCHIA – Un esempio di buona scuola a Civitavecchia. La preside reggente dell’ Istituto comprensivo Galice, dott.sa Maria Pina Cirillo, ha voluto far conoscere alla città il lavoro svolto nella scuola, i progetti e le iniziative sviluppate nelle classi a tempo potenziato e i brillanti risultati raggiunti dagli allievi della professoressa Elena Sternini nelle competizioni di matematica a cui hanno partecipato.

A distanza di una sola settimana dalla vittoria di Geometriko in Puglia, Massimiliano Foschi della 2°A bissa il successo a Milano ai Giochi matematici della Bocconi con un tempo straordinario : 10 risposte esatte su 10 in soli 29 minuti, distanziando il secondo di 15 minuti.
Ma non è l’eccezionalità del ragazzo a stupire: è l’entusiasmo degli insegnanti che cercano di portare avanti una didattica più creativa e stimolante, la luce che si accende negli occhi dei ragazzi quando raccontano delle loro esperienze scolastiche e del piacere che provano a imparare, la partecipazione dei genitori che credono all’importanza della scuola pubblica e sono contenti delle scelte fatte. Massimiliano infatti non è solo.
Dietro di lui c’è il gruppo di compagni di scuola che lo ha stimolato a raggiungere il risultato. C’è Matteo Di Gianni che ha risolto 9 quesiti su 10 e si è piazzato all’82° posto entrando così in zona premi ( venivamo premiati i primi 200 della loro categoria che comprendeva 2000 partecipanti tra alunni di prima e seconda media); ci sono i semifinalisti di Geometriko Filippo Vincenzi e Davide La Rosa, che nella gara di ripescaggio ha visto sfumare per un soffio l’occasione di raggiungere la finale ; ci sono le amiche Ilaria Evangelisti e Erica Cultrera, l’una bloccata dall’emozione, la seconda dalla sfortuna delle carte, e che eliminate ai primi turni di Geometriko, hanno comunque sostenuto sportivamente Massimiliano fino alla fine con un tifo incredibile.
Ma come si arrivano a raggiungere questi risultati, seppur con gli scarsi mezzi economici che la scuola ha a disposizione?
Risponde la Preside: “E’ una questione di scelte: si sono volute fortemente queste classi, poco numerose, con il potenziamento dell’orario con 2 rientri pomeridiani per favorire l’incremento del lavoro scolastico. Inoltre conta molto l’affiatamento e l’intraprendenza del team docenti, tuttavia certe iniziative non si sarebbero potute proprio realizzare senza il sostegno e la collaborazione dei genitori”.
Che tipo di preparazione specifica hanno fatto i ragazzi per partecipare a queste competizioni?
La professoressa Sternini spiega: “Con più ore a disposizione ho potuto non solo affrontare le proprietà dei quadrilateri attraverso una dimensione ludica, ma anche lavorare con più sistematicità sul pensiero laterale e sulla logica. Quest’ultima ha poi trovato il suo naturale completamento e sviluppo nel linguaggio di programmazione insegnato dalla professoressa di tecnica Serenella Piermarini. In particolare sono stata molto orgogliosa della squadra di Geometriko, nel vederli allenare allegramente in treno a colpi di quadrilateri per 4 ore di fila, senza stancarsi mai e poi in Puglia ad affrontare tutti una prova così dura sul piano del controllo e della concentrazione. E ora Foschi primo alla Bocconi. Di certo lui è un ragazzo molto dotato per la matematica, ma sicuramente la scuola ha avuto una parte di merito, nel senso che ha saputo stimolare e valorizzare una mente di per sé già eccellente”.
Quali emozioni prova un ragazzo adolescente a vincere entrambe le competizioni?
Massimiliano prende la parola e, emozionato, ripercorre i momenti di entrambe le vittorie. “Geometriko è un gioco in cui devi dimostrare competenze geometrie e abilità strategiche di fronte a un pubblico e agli arbitri; è necessario controllare l’emozione e mantenerti lucido per sferrare gli attacchi giusti e rispondere correttamente, ma se elimini i concorrenti uno per uno, alla fine puoi gustare l’esultanza adrenalinica della vittoria.
“Alla Bocconi – continua Foschi – dovevi risolvere dieci quesiti di aritmetica e logica in 90 minuti di tempo massimo. Quindi lavori in tranquillità e poi consegni. Più o meno come un compito in classe a scuola. Io ho finito in 29 minuti. Dopo la scadenza del tempo ufficiale e le correzioni, è stata stilata la classifica dei ragazzi da premiare a cominciare dal 200°. Io sapevo di essermi piazzato bene perché avevano pubblicato le soluzioni e sapevo di aver svolto tutto esattamente. Era solo una questione di tempi. I numeri scorrevano. Finalmente comunicano che solo in 15 avevano fatto tutto giusto. Di sicuro io avevo un buon piazzamento, ma alla fine restiamo solo in 2. E poi sono io il vincitore. Se la gara non è stata estenuante, lo è stata la premiazione”.
Quali sono adesso gli impegni e i progetti futuri di questi ragazzi della Galice?
Massimiliano a fine agosto sarà uno dei 5 membri della squadra che rappresenterà l’Italia ai Giochi Internazionali a Parigi , a cui parteciperanno 50 studenti da tutta Europa e da qualche stato africano. La competizione si svolgerà in due giorni, con gara individuale e a squadre. Pertanto in luglio frequenterà uno stage di allenamento sul lago Maggiore, anche per affiatarsi con gli altri ragazzi del team azzurro.
Molto modestamente e con grande maturità Massimiliano riconosce che senza allenamento non avrebbe raggiunto quest’anno questi straordinari risultati. “L’essere portati” per la matematica aiuta a fare tanti esercizi più velocemente, ma solo la perseveranza fa conseguire gli obiettivi.
Per lui e per tutti gli altri c’è comunque ancora tanto futuro da costruire o da inventare. C’è chi vuol fare il medico, chi l’avvocato, chi l’ingegnere e pure chi non ha ancora le idee chiare e non se ne preoccupa perché c’è ancora tanto tempo per decidere. Di certo a tutti piace lo studio, ma non sono dei marziani questi ragazzi: amano stare insieme, la musica, la playstation, lo sport, come tutti gli altri. Hanno solo quel bagliore in più che brilla vivido nei loro occhi e si riflette nei loro sorrisi: la fiducia in se stessi e la speranza di riuscire a combinare qualcosa di buono nella vita.

  • Share/Bookmark
Tags:

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


ALTRI ARTICOLI DELLA CATEGORIA:

Blog Archives

Il melograno: Uno Sport per tutti

giu 13th, 2021 | By
sport-x-tutti-il-melograno-1
  • Share/Bookmark


Acqua & Sapone Roma Volley Club VOLA IN SERIE A1

mag 4th, 2021 | By
arciprete-roma-volley

ROMA METTE LE ALI E VOLA IN SERIE A1 Roma 2 Maggio 2021 Quello di Roma è un sogno che si avvera. La vittoria per tre set a zero (12-25; 23-25; 12-25) dell’Acqua & Sapone Roma Volley Club sulla formazione di Cutrofiano ha decretato con una giornata di anticipo la promozione in Serie A1. La
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Il Governo Draghi vara i decreti di Spadafora: APPROVATA LA RIFORMA COME CAMBIA LO SPORT.

apr 17th, 2021 | By
associazioni-sportive-dilettantistiche-asd-2-studio-turnaturi

tt-magazine_n2_web In extremis il Governo Draghi vara i decreti di Spadafora Abolizione del vincolo, ma non solo: tutte le novità su Associazioni ed Enti Dilettantistici, Registro Sportivo www.altroconsumo.it inchiesta_cartellini-sport 20 Altroconsumo 322 • febbraio 2018 I giovani dilettanti non sono liberi di cambiare squadra quando vogliono, per anni. E all’ombra del vincolo, nasce il business di chi chiede soldi per il riscatto. SPORT
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


CONI LAZIO: RICCARDO VIOLA CONFERMATO PRESIDENTE CON 50 VOTI

mar 16th, 2021 | By
coni-lazio-2021giunta-riccardo-viola

ASSEMBLEA ELETTIVA 13 Marzo 2021 Si è svolta oggi, al Salone d’Onore del CONI, l’Assemblea elettiva per il rinnovo delle cariche del Comitato Regionale Lazio per il quadriennio 2021-24. Sui 56 aventi diritto di voto, erano presenti all’Assemblea in 54, dei quali 20 per delega. Viola, candidato unico alla carica di Presidente, è stato eletto
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


PALLAVOLO. Burlandi confermato presidente CR FIPAV Lazio, new entry Marina Pergolesi, presidente Asp Civitavecchia

feb 22nd, 2021 | By
pergolesi-marina-sorridente

Civitavecchia 22 febbraio 2021 Marina Pergolesi: “Con la proclamazione del nuovo Consiglio Regionale FIPAV Lazio è iniziato un profondo cambiamento anche e soprattutto per affrontare il periodo pandemico che ci vede ancora coinvolti. Far parte di questo comitato mi rende ancora più consapevole delle responsabilità che un buon presidente deve avere verso la comunità che rappresenta e
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Tutti gli articoli della categoria