BOXE: Emiliano Marsili affronta Gyorgy Mizsei, sostituto di Antonio De Vitis per il titolo europeo dei pesi leggeri Il 24 gennaio al Palasport di Bergamo.

gen 16th, 2015 | By | Category: Eventi, Primo piano
  • Share/Bookmark

PUGILATO. Emiliano Marsili affronta Gyorgy Mizsei, sostituto di Antonio De Vitis. Il civitavecchiese Emiliano Marsili a caccia della quarta difesa del titolo europeo dei pesi leggeri.  Sarà un match duro e il Tizzo porterà a casa la contesa e già sognà il Mondiale

Ciivitavecchia il 20 gennaio 2015

di Alessandro Bisozzi.

CIVITAVECCHIA – Saltato il match con Antonio De Vitis (per una sua improvvisa indisposizione) Emiliano Marsili si appresta a partire lo stesso per Bergamo, dove sabato prossimo affronterà nuovamente Gyorgy Mizsei nel match valido per il titolo europeo dei pesi leggeri.
Per Mizsei si tratta di una rivincita a tutti gli effetti, perché lo scorso 27 settembre era stato battuto dal civitavecchiese nell’incontro al PalaMalè di Viterbo.

Marsili sembra aver risolto il problema alla mano sinistra, che tanto lo aveva tormentato durante gli allenamenti degli scorsi giorni, e si dice prontissimo a difendere la propria cintura contro l’assalto dell’insidioso ungherese. Il campione europeo sta affinando la preparazione e oggi ha svolto una sessione ai guanti con il maestro Mario Massai, che all’ultimo momento ha dovuto rivedere gli schemi per adattarli al nuovo avversario.

www.lavocedelpopolo.net

Civitavecchia 15 gennaio 2015
di Alessandro Bisozzi
Al seguito degli allenamenti del campione d’Europa Emiliano Marsili

CIVITAVECCHIA – Una palestra di boxe ha sempre qualcosa di speciale rispetto alle altre.

È il ring. Lì sopra si compie un rito ancestrale, terribile e affascinante: il combattimento corpo a corpo.

Il ring è la differenza tra l’apparire e l’essere, tra la teoria e la pratica, tra la forma e la sostanza.

Qui si fa sul serio, niente è lasciato al caso, niente è superfluo.

Tutto è fatto in funzione di un unico, semplice ed elementare scopo: l’annientamento fisico dell’avversario.

Ogni movimento dell’atleta ha un fine, anche quelli che sembrano inutili; tutto è calcolato, tutto predeterminato, stabilito, previsto. Questo è il manuale, i fondamentali. E quei gesti, l’atleta deve ripeterli centinaia, migliaia di volte prima di capire come può evitare di farsi colpire, perché i pugni, quelli dei pugili, fanno maledettamente male.

Poi arriva il campione, il fuoriclasse, quello che sul ring inventa e scopre, quello che nonostante il manuale, i fondamentali, si muove su un’altra dimensione. E vince perché picchia più dell’avversario, anche se non è forte come lui, perché è più intelligente, più astuto, più veloce. L’avversario è forte, ma il campione lo è di più perché la sua pratica si è trasformata e raffinata. La sua azione, disinvolta, dinamica e meravigliosa, non segue più il manuale, ma solo la sua fantasia.

Il pugilato è una nobile arte e il pugile è un artista. Il campione, invece, un genio.

Peccato che un genio come Emiliano Marsili debba allenarsi in un posto triste, sporco e fatiscente come il locale sotto le gradinate dello stadio comunale di Civitavecchia, uno stanzone di appena una settantina di metri quadri, metà dei quali occupati da un ring posticcio e raffazzonato alla meglio. Eppure il tre volte campione italiano e quattro volte campione europeo dei pesi leggeri si allena proprio in questo buco.

Oggi l’ho visto fare i guanti con Orial Kolaj, il campione EBU-EU dei medio massimi, un albanese naturalizzato italiano con i pugni duri come la pietra.

Marsili non è apparso per nulla intimorito dalla differenza di stazza fisica col ben più potente avversario. Nonostante un risentimento alla mano sinistra, il civitavecchiese ha sfoderato la solita sicurezza ed ha affrontato Kolaj con assoluto spirito di sacrificio. Sei round violenti, come un’incontro vero. Lo sparring partner non arriva per fare i complimenti a Emiliano, è pagato per metterlo alla prova, per creargli problemi, per pressarlo e fargli male. Deve mettere in evidenza le sue lacune, le sue debolezze, deve farlo scoprire e colpire duro. Deve prepararlo alla battaglia, deve stressare i suoi nervi e forgiare la sua resistenza.

Marsili risponde colpo su colpo, non concede nulla all’avversario, lo incalza sostenuto dagli incitamenti del maestro Mario Massai, che da bordo ring dispensa consigli e imprecazioni. Mario è un grande, un perfezionista scrupoloso e attento. Durante un duro scambio tra i due parte un colpo violentissimo: è il sinistro del “Tizzo”, una bomba al fulmicotone che si abbatte rapido e distruttivo sul caschetto del pugile albanese. Ero a bordo ring, così vicino che ho percepito nettamente lo spostamento d’aria provocato dall’impatto del guantone. Ho visto Kolaj accusare nettamente. Ho cercato di immaginare come si recupera da un colpo così.

Non si scherza sul ring, nemmeno in allenamento. È tutto così concreto, reale, essenziale. Il sudore, il sangue, la fatica. Il suono dei pugni è un tonfo sordo e crudo, tangibilmente autentico. Ho il privilegio di assistere alla preparazione di un campione, e ne ho visti di combattimenti. Ma non mi abituerò mai e poi mai alla suggestione terribile, eppure attraente, di uno sport crudele e affascinante come la boxe.

Alessandro Bisozzi

  • Share/Bookmark
Tags:

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.


ALTRI ARTICOLI DELLA CATEGORIA:

Blog Archives

FIKBMS: Rachele Tidei campionessa italiana professionisti di Muay Thai WMC 50 kg

nov 23rd, 2020 | By
tidei-rachele

FIKBMS:Federazione Italiana Kickboxing, Muay Thai, Savate, Shoot Boxe, Sambo Rachele Tidei, Azzurra Senior, convince e vince il Titolo Italiano Pro di Muay Thai WMC…. dopo 6 mesi di duro lavoro ce l’abbiamo fatta…. e questa volta non per gli eventi culturali che solitamente fanno spiccare la cittadina collinare anche oltre i confini italiani, ma per
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


PALLAMANO A2. L’ASD Handball Flavioni Civitavecchia farà visita al Conversano

nov 4th, 2020 | By
flavioni-grosseto-3

Pallamano, la Flavioni “vede” la prima di campionato Inizierà domenica la serie A2 per le gialloblù che faranno visita al Conversano Novembre 3, 2020 Dopo tanta attesa, inizierà domenica il campionato di serie A2 femminile per l’ASD Handball Flavioni Civitavecchia. Il debutto della squadra di Patrizio Pacifico sarà domenica prossima sul campo del Conversano, squadra della
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


SITTING VOLLEY: la Nazionale Italiana maschile a Civitavecchia il 23-24-25 Ottobre

ott 22nd, 2020 | By
sitting-volley-nazionale-m-a-civitavecchia

Torna a radunarsi la nazionale maschile di sitting volley che lavorerà a Civitavecchia da venerdì 23 a domenica 25 ottobre. Tra gli atleti convocati dal tecnico federale Emanuele Fracascia figura il romano Fabio Marsiliani, atleta del Fonte Roma Eur vice campione d’Italia. Venerdì 23 ottobre la conferenza stampa. Comunicato della Pallavolo Civitavecchia Il fattivo e
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


FIPSAS Campionato Italiano di pesca con canna da riva Master 2020 a Civitavecchia

ott 19th, 2020 | By
campionato-italiano-pesca

Organizzazione perfetta per il Campionato Italiano di pesca con canna da riva FIPSAS Master 2020 CIVITVECCHIA –19 Ottobre 20207 Domenica 18 ottobre, nelle acque del Porto di Civitavecchia, si è concluso il Campionato Italiano di pesca con canna da riva Master 2020. Sul podio, per la conquista del gradino più alto, Mengozzi Valerio della società
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


FIPSAS: Campionato Italiano di Pesca con Canna da Riva a Civitavecchia il 17 e 18 ottobre p.v..

ott 16th, 2020 | By
fipsas-slide_discipline_cannadariva

Pesca, weekend tricolore al Porto trcgiornale.it: Redazione TRC il: 16 Ottobre 2020, Atteso evento per gli appassionati di pesca con canna da riva alla banchina 28 del Porto. Domani e domenica si disputerà il Campionato Nazionale di Pesca da Riva Master. Dopo 20 anni la nostra città torna ad ospitare una manifestazione di rilevanza nazionale,
[continue reading...]

  • Share/Bookmark


Tutti gli articoli della categoria